Judith Owen: Send Me A Line è il primo singolo estratto da Somebody’s Child

Arriva nelle radio italiane Send Me A Line, primo singolo estratto da Somebody’s child, il nuovo album di Judith Owen in uscita il 6 Maggio 2016.

Scritto e registrato tra Los Angeles e Londra, il brano vuole essere una riflessione sociale sulle persone – inclusa la stessa Judith Owen – che si sentono “un po’ frastornate dalla tecnologia”.

Send Me A Line riassume dunque perfettamente lo stile di scrittura narrativa tipico di Judith, abilissima a creare piccoli racconti su temi universali quali l’amore, la perdita, la famiglia, l’umanità, l’ottimismo e la frustrazione.

Il brano ha visto la collaborazione in studio del leggendario Leland Sklar al basso, ma anche di Pedro Segundo alle percussioni e di Gabriella Swallow al violoncello.

Intensa ed eclettica nel suo stile compositivo e pianistico, Judith Owen ama fondere i più diversi generi musicali per crearne uno tutto suo, complesso e sfaccettato.

Il nuovo disco Somebody’s Child è il miglior esempio di tale versatilità: voce e piano al centro, canzoni che sono come aneddoti di vita, tratteggiati tenendo presente che tutti noi siamo figli di qualcuno, “Somebody’s Child” appunto.

[quote]“Di natura – spiega Judith – sono una musicista eclettica. Sono la somma di tutte le influenze musicali che ho assorbito nella mia vita, dall’opera lirica a Frank Sinatra, da Joni Mitchell a Stevie Wonder, e tutto quello che c’è in mezzo”[/quote]

Articolo a cura dell’Ufficio Stampa Morning Bell

Lascia un commento