Dopo l’esordio a Casa Sanremo, esce il primo omonimo album de la Tarnière d’Amelie

Dopo l’esordio con il singolo “Fra l’Asola e il Bottone” presentato a Casa Sanremo durante la settimana del festival, la Tanière d’Amelie torna con la sua prima vera fatica discografica.

L’album, che rappresentativamente porta il nome della band , si snoda in 8 episodi, vere e proprie dichiarazioni d’amore alla musica ed alla commistione di stili.

Il disco è denso di suggestioni che si svincolano dai generi, senza dimenticare un’origine squisitamente pop.

La particolare copertina , che mostra una Parigi immobile dove elementi di colore, sono isolati agli angoli opposti di una città satura di grigio, regala una prima citazione (l’album ne è pieno zeppo) in alto al centro, vola silenzioso uno zeppelin (chiara strizzata d’occhio a quello dei più famosi Led). I “Tanièri” divertono ma non si limitano a quello, il racconto è accompagnato da testi eleganti ed ispirati, interpretati dalla splendida voce di Benedetta Giovagnini.

Il disco uscito il 22 Giugno per GR Musica, vanta la collaborazione con musicisti d primo livello: Luca “Roccia Baldini” e Ciro Fiorucci (Paolo Benvegnù), Marco Fanciullini (il Cile, Andrea Chimenti), Roberto Grigiotti (Francesca Michelin e Bianca Atzei), Filomena di Curzio (Renato Zero), Maurizo “Martino Assilli” e Andrea Cetica.

Articolo a cura dell’Ufficio Stampa GR Musica