La Notte è Piccola Per Noi: il nuovo film di Gianfrancesco Lazotti presentato alla Casa del Cinema di Roma

Mercoledì 27 Febbraio 2019 si è tenuta, presso la Casa del Cinema di Roma, l’anteprima di La Notte è Piccola per Noi, film scritto e diretto da Gianfrancesco Lazotti in uscita nelle sale il prossimo 14 Marzo.

La trama si svolge in una singola notte nei pressi di una balera alle porte di Roma, chiamata appunto Balera Romana. Qui, nel bel mezzo della pista da ballo o ai tavoli all’interno del locale, hanno luogo le vicende dei vari protagonisti del film, accompagnate dalla musica dal vivo suonata dalla Naomi’s Band.

Durante la conferenza stampa alla fine della proiezione, il regista Gianfrancesco Lazotti ha raccontato come l’idea del film gli sia venuta casualmente durante una festa, proprio in una sala da ballo, spiegando che in un tale contesto si possano incontrare figure sociali di vario genere da cui si può prendere facilmente spunto per un film di personaggi come lo è appunto La Notte è Piccola per Noi. Il regista ha inoltre sottolineato, insieme alle attrici Michela Andreozzi, Francesca Reggiani e l’attore Andrea Sartoretti, tre dei protagonisti del film, come ogni attore abbia collaborato intensamente con il regista nella costruzione dei rispettivi personaggi. Gli attori si sono poi soffermati sull’attualità di alcuni temi trattati del film, nonostante le riprese risalgano a quattro anni fa.

Infine, i protagonisti “musicali” del film, ovvero l’attrice e cantante Thony e la band STAG, che nel film interpretano la Naomi’s Band, hanno invece raccontato come hanno interpretato questo doppio ruolo di attori e allo stesso tempo curatori della colonna sonora del film, dividendosi tra lavoro in studio, in cui hanno riarrangiato ed eseguito celebri brani della musica italiana in una chiave più pop anni ‘70 e ‘80, e lavoro sul set, in cui hanno dovuto fare i conti con la lunghezza dei tempi cinematografici rispetto a quella di un normale concerto dal vivo.

Post a cura di Carlo Nicolò Servili

Fotogallery a cura di Serena Savatonio